Un Atlante dell'Economia Circolare (per scoprire dove l'economia circolare in Italia si fa per davvero)

atlante economia circolare 2022Negli ultimi anni in Italia, regione per regione, lavoro per lavoro, l'economia del riciclo, del riuso e della ri-valorizzazione si è senza dubbio ulteriormente sviluppata.

Al punto che, seguendo la sorte di "sostenibile", un aggettivo oggi particolarmente trendy, anche la parola "circolare", riferita all'economia, è finita sulla bocca di tutti (ma si sa, da sempre l'italia è un paese di 60 milioni di commissari tecnici della nazionale di calcio, e, più di recente, ahimè, anche di virologi in odore di Nobel...).

Per emergere dalla palude del "bla, bla" fuffico-ecologistico-filosofico, una via per farvi una certa cognizione di causa sul punto potrete però trovarla: si può cominciare consultando l'Atlante dell'Economia Circolare, un'iniziativa che da qualche anno è proposta online della testata Economia Circolare.
E sarà molto istruttivo vedere quanto lavoro e quali imprese di dedichino a "fare" seriamente economia circolare.
Senza se, e senza bla,bla! :)

Si può iniziare a viaggiare sull'Atlande dal link https://economiacircolare.com/atlante/ e troverete che le imprese coinvolte, che in diversi casi qui a MadeinGaia conosciamo per eseprienza personale, sono effettivamente delle veterane in questo approccio alla produzione.
In effetti, qui in Veneto, alcune di loro, sono da tempo ospiti dei testi che scriviamo e alcuni loro prodotti circolari sono stati testati e già recensiti anche su MadeinGaia.

E' il caso, tra le altre, di Progetto Quid, di Favini e delle sue carte a basso impatto sociale ed ambientale, e di Ecozema, con i suoi piatti e bicchieri compostabili monouso; ma anche di Alisea con la matita Perpetua, o di Econyl, con il suo filo di nylon rigenerato  "no oil".

e-mail & MadeinGaia
Author: Paolo Falcone | EditorWebsite: https://madeingaia.it/it/madeingaia/in-contattoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Grazie per aver seguito il filo delle parole e delle immagini di MadeinGaia fino alla fine di questa storia di scelte sostenibili!

MadeinGaia.it è nata da un’idea di Paolo Falcone.

Analista dell'organizzazione del lavoro e marketing operation manager, Paolo è editor di MadeinGaia. Del sito coordina i contenuti, cura la raccolta e la classificazione delle fonti, le interviste e, quando possibile, fornisce anche le proprie impressioni di prima mano sui prodotti sostenibili.

Le immagini sul sito sono in parte acquistate da siti specializzati e in parte realizzate da MadeinGaia.


Valuta i contenuti

Print Friendly, PDF & Email